Salute per Hanane

Hanane è una ragazza marocchina, fisicamente debole e malnutrita.
Insieme agli operatori di Santa Chiara stiamo cercando di portarla a Palermo perché deve subire un trapianto di reni. Siamo già in contatto con alcuni medici dell’Ospedale Civico che si sono messi a disposizione per curarla e sostenerla. Hanane dovrebbe arrivare il 18 Ottobre, ma abbiamo bisogno di un aiuto per pagarle le ultime cure di dialisi in Marocco, l’assicurazione sanitaria ed il biglietto aereo. Una simile impresa può diventare realtà solo se uniamo le forze e riusciamo a contribuire con un minimo sforzo. Basta poco, ma se siamo in tanti è più che sufficiente. Hanane deve avere il suo trapianto e Noi possiamo far sì che ciò avvenga.
AgisciPalermo Onlus con il suo Poliambulatorio Ippocrate si sta occupando di una raccolta fondi che ha come obiettivo “Salute per Hanane”
Potete fare una donazione tramite bonifico o conto corrente a favore di: AgisciPalermo Onlus c\c postale 1005176860
IBAN IT44N0760104600001005176860
CAUSALE “Salute per Hanane”
Oppure è possibile portare un’offerta libera c\o la sede dell’Associazione AgisciPalermo Onlus via Catania 146/b
O ancora c\o il Poliambulatorio Ippocrate in via Benfratelli 25 (martedì\venerdi 09.00/12.00 mercoledi\giovedi 15.00/19.00)
Per info o dettagli Dottore Gargano 3385698769

Siate una preziosa goccia in un oceano di solidarietà!
Vi prego di condividere e contribuite come potete.
Grazie di cuore 1609753_926335414061610_2451964921749171528_n

Route Nazionale 2014

altAvrjXR1RW4-wy5_anQnNOraPwM38g-I_uHcpo5dpSqW7La Route, è la “strada” che i rover e le scolte dell’Agesci percorreranno a piedi, zaino in spalla. 30.000 giovani dai 16 ai 21 anni, ragazzi e ragazze provenienti da quasi 1.500 gruppi delle 20 regioni italiane, si incontreranno dal 1 al 10 agosto 2014.

Dal 1 al 6 agosto si svolgeranno 456 campi mobili in tutte le regioni italiane. Dal 7 al 10 agosto il grande incontro nel Parco regionale di San Rossore (Pisa).
Questo è il taccuino di marcia che i ragazzi hanno realizzato e che stanno proponendo come autofinanziamento per la loro partecipazione alla Route Nazionale 2014;

L’offerta richiesta e di 5 € ed in tal modo darai un contributo ai ragazzi Scout
per ulteriori info: Sergio Gargano capoclan Palermo1
cellulare wind 3385698769
grazie

per Gianluca e Alessio ♥

Gianluca e AlessioGianluca e Alessio sono due Nostri Amici, e noi di AgisciPalermo Onlus li abbiamo a cuore.
Sono due fratelli, guardano la vita da una carrozzina e vivono da soli; in questo momento hanno bisogno di un aiuto da parte nostra.
La loro lavatrice è “andata” e noi vorremmo trovargliene una, dunque diamoci da fare…. troviamone una usata oppure diamo un contributo per comprarla
Sarebbe proprio una bella cosa
Cosa puoi fare? ad esempio puoi chiedere ai tuoi amici se hanno una lavatrice “in più” oppure puoi fare una piccola donazione al c/c postale n. 1005176860 scrivendo nella causale “per Gianluca e Alessio” e appena raggiungeremo la cifra che serve, noi provvederemo a comprarla x loro.
Grazie grazie grazie  ♥  

“Buona azione = detrazione”

contocorrente agisci

Donazione e detrazione!

Dal 2013 potrai detrarre il 24% delle tue donazioni e dal 2014 il 26%.Dal 2013, grazie alla legge n. 96 del 6 luglio 2012, sarà possibile detrarre il 24% delle donazioni in denaro effettuate a favore delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) e dei soggetti che gestiscono iniziative umanitarie*, sia religiose che laiche. Dal gennaio 2014 la detrazione salirà al 26%.

La detrazione è consentita a condizione che il versamento delle donazioni sia eseguito tramite:
- Banca e ufficio postale;
- Sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del DLgs. 241/97, ossia mediante carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari;
- Modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli, che possono essere stabilite con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze.

In alternativa alla detrazione d’imposta (19% fino al 2012, 24% per il 2013 e 26% dal 2014), le erogazioni liberali in denaro effettuate a favore delle ONLUS possono essere dedotte dal reddito complessivo IRPEF entro il limite massimo del 10% del reddito dichiarato e, comunque, non oltre i 70.000 euro annui (art. 14 co. 1 – 6 del DL 14.3.2005 n. 35 convertito nella L. 14.5.2005 n. 80).

…dunque cosa aspetti… fai una buona azione: AGISCI!
♥ AgisciPalermo Onlus ♥

 

 

 

 

 

..gli auguri più belli :)

06 Aprile 2014
001Carissimi,
finalmente vi posso inviare alcune foto della prima ala del reparto CTC (Centro di Terapia e Cura) dell’ospedale di Bukumbi completamente rinnovato.
E’ stato bellissimo conoscere e collaborare con Antonino e Mario. I risultati del loro contributo sono davanti agli occhi di tutti e come si può vedere dalle foto è stato fatto veramente un magnifico lavoro.
Già da questo fine settimana sia Alba che Rosa sono finalmente tornate a lavorare nei loro rispettivi ambulatori del tutto rinnovati; anche se manca ancora parte dell’arredamento tutto il reparto è già completamente funzionante.
Ringrazio ancora di cuore i nostri carissimi amici Antonino e Mario che in un breve lasso di tempo, sono riusciti a completare un lavoro enorme che nessuno pensava si potesse fare. Parte del merito va senza dubbio anche ai loro collaboratori Tanzaniani, soprattutto Renatus, insieme ai quali hanno lavorato e ai quali poi hanno lasciato il compito di portare a termine la pittura delle pareti.
Spero vivamente che potremo avere la fortuna di rivederli al più presto di nuovo qui a Bukumbi a completamento del nostro progetto per rinnovare anche la seconda ala del reparto.
Un ringraziamento particolare all’associazione AGISCIPALERMO ONLUS di Palermo di cui sia Nino che Mario fanno parte e che si è prodigata a raccogliere parte dei fondi che ci hanno permesso di raggiungere il nostro obiettivo.
grazie di cuore e buona Pasqua a tutti.
Augusto

DONAZIONI ALLE ONLUS: Si può detrarre di più

“E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge 6 luglio 2012 n. 96: dall’attuale 19% si passa al 24% per l’anno 2013 e al 26% a decorrere dall’anno 2014, quote equiparate a quelle per le erogazioni liberali ai partiti.

5x1000

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 9 luglio 2012 n. 158 la Legge 6 luglio 2012 n. 96 “Norme in materia di riduzione dei contributi pubblici in favore dei partiti e dei movimenti politici, nonché misure per garantire la trasparenza e i controlli dei rendiconti dei medesimi. Delega al Governo per l’adozione di un testo unico delle leggi concernenti il finanziamento dei partiti e dei movimenti politici e per l’armonizzazione del regime relativo alle detrazioni fiscali”.
L’entrata in vigore del provvedimento è fissata per il prossimo 24 luglio 2012

È dunque ufficiale: a partire dal 2013 le donazioni alle onlus saranno detraibili in una quota più alta di oggi ed equiparata a quella per le erogazioni liberali ai partiti.

L’articolo 15 estende le nuove percentuali fissate per le erogazioni liberali in favore di partiti e movimenti politici a quelle effettuate nei confronti di Onlus e di iniziative umanitarie, religiose o laiche, gestite da fondazioni, associazioni, comitati ed enti individuati con Dpcm, nei Paesi non appartenenti all’Ocse: 24% per l’anno 2013, 26% a partire dal 2014.
Il limite massimo annuo su cui calcolare la detrazione resta fissato a 2.065 euro, mentre è confermato che il versamento dell’erogazione va effettuato tramite banca, ufficio postale o altri sistemi di pagamento tracciabili (carte di debito, di credito, prepagate, eccetera).

La detrazione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e secondo ulteriori modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli, che possono essere stabilite con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze da emanare ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400».
In conseguenza di questa novità il Governo prevede minori entrate per 47,4 milioni di euro per l’anno 2014, 37,9 milioni di euro per l’anno 2015 e 33,2 milioni di euro a decorrere dall’anno 2016.

Art. 15: Deleghe al Governo e disposizioni in materia di erogazioni liberali
1. Il Governo e’ delegato ad adottare, entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, un decreto legislativo recante un testo unico nel quale, con le sole modificazioni necessarie al coordinamento normativo, sono riunite le disposizioni della presente legge e le altre disposizioni legislative vigenti in materia di contributi ai candidati alle elezioni e ai partiti e ai movimenti politici, nonche’ di rimborso delle spese per le consultazioni elettorali e referendarie.
2. Alla lettera i-bis) del comma 1 dell’articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, in materia di detrazioni per oneri, le parole da: «le erogazioni liberali» fino a: «nonche’» e le parole: «erogazioni e» sono soppresse a decorrere dal 1º gennaio 2013.
3. Dopo il comma 1 dell’articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, e’ inserito il seguente:
«1.1 Dall’imposta lorda si detrae un importo pari al 24 per cento, per l’anno 2013, e al 26 per cento, a decorrere dall’anno 2014, per le erogazioni liberali in denaro, per importo non superiore a 2.065 euro annui, a favore delle organizzazioni non lucrative di utilita’ sociale (ONLUS), delle iniziative umanitarie, religiose o laiche, gestite da fondazioni, associazioni, comitati ed enti individuati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, nei Paesi non appartenenti all’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). La detrazione e’ consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e secondo ulteriori modalita’ idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli, che possono essere stabilite con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze da emanare ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400».
4. Alle minori entrate derivanti dall’attuazione delle disposizioni di cui al comma 3 del presente articolo, valutate in 47,4 milioni di euro per l’anno 2014, 37,9 milioni di euro per l’anno 2015 e 33,2 milioni di euro a decorrere dall’anno 2016, si provvede mediante corrispondente riduzione dell’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 9 della legge 3 giugno 1999, n. 157.
5. Le residue disponibilita’ dell’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 9 della legge 3 giugno 1999, n. 157, sono iscritte in apposito fondo nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze.
6. Ai sensi dell’articolo 17, comma 12, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, l’Agenzia delle entrate provvede al monitoraggio delle minori entrate di cui al comma 3 del presente articolo e riferisce in merito al Ministro dell’economia e delle finanze. Nel caso in cui si verifichino, o siano in procinto di verificarsi, scostamenti rispetto alle previsioni di cui al medesimo comma 3, fatta salva l’adozione dei provvedimenti di cui all’articolo 11, comma 3, lettera l), della citata legge n. 196 del 2009, il Ministro dell’economia e delle finanze provvede, con proprio decreto, a valere sulle risorse di cui al comma 5 del presente articolo. Il Ministro dell’economia e delle finanze riferisce senza ritardo alle Camere con apposita relazione in merito alle cause degli scostamenti e all’adozione delle misure di cui al secondo periodo. ”

Bentornati Amici…

i Nostri Mario e Nino sono tornati a casa…

Mario e Nino a Mwanza Itanzanlia 2014

Mario e Nino a Mwanza
Itanzanlia 2014

il progetto Itanzanlia 2014 sta dando i suoi meravigliosi frutti e Noi ringraziamo Loro per aver Agito in nostro nome e grazie alle donazioni di tutti coloro i quali credono nel nostro operato.

nell’album Mwanza 2014 troverete testimonianza di quello che è stato realizzato e, intanto queste sono le parole che ci hanno inviato al loro rientro:

Ciao a tutti, sabato scorso io e Mario siamo ritornati dalla Tanzania…

colgo l’occasione per ringraziare tutti gli amici e colleghi che hanno attivamente contribuito a far sì che anche quest’anno AgisciPalermo Onlus, di cui io e Mario facciamo orgogliosamente parte, abbia potuto realizzare il progetto ITANZANLIA 2014, finalizzato alla ristrutturazione di un reparto di malattie infettive (HIV) dell’ospedale di Bukumbi, già cadente da alcuni anni e dove da circa due anni i medici dell’associazione AMI.(Associazione Missionari laici Internazionali), prestano, gratuitamente, cure e sostegno a persone colpite da gravi malattie come la lebbra e l’HIV, oltre che a bambini orfani.

Grazie al vostro e nostro contributo, è stato possibile creare un reparto dove i medici possano visitare e curare nel rispetto della privacy e della dignità umana persone colpite dalle malattie sopra citate.

Sono stati realizzati n°4 ambulatori, un locale dedito alla sterilizzazione dell’attrezzatura medica, n°1 servizio igienico per il personale sanitario, n°2 servizi igienici per gli ammalati;

sono stati rifatti: tutto l’impianto idrico, la rete di scarico delle acque reflue, l’impianto elettrico completo di plafoniere e punti di luce, sono state aperteporte e finestre nei servizi igienici, sono stati acquistati dei pannelli in truciolato per il controsoffitto, e tante altre piccole cose necessarie per il funzionamento del reparto.

l’AMI. si prenderà carico della fine dei lavori con il pagamento del fabbro per le imposte in alluminio delle finestre e degli operai rimasti a lavorare per la tinteggiatura delle pareti.

Oltre a ciò, sapere, che anche il precedente progetto Itanzanlia 2012 sta andando a termine, ci rende ancora più felici e motivati ad andare avanti.

Mario e Nino

08 FEBBRAIO 2014: lettera da Mwanza….

…manca ancora una settimana al termine dell’avventura di servizio dei Nostri Mario e Nino in Tanzanìa, e a quanto pare…. :

“…vi possiamo dire con largo anticipo che tutti i lavori previsti e non, sono stati ultimati, rimangono solamente alcune piccole manutenzioni da svolgere.Vi elenchiamo tutto ciò che è stato fatto

  1. Tramezzatura con blocchetti in cemento di un’area di circa 80 mq, per la realizzazione di n° 4 ambulatori.
  2. Realizzazione di un cordolo in cemento armato,lungo il perimetro dei tramezzi per la stabiltà degli stessi.
  3. Dismissione di n° 1 locale bagno e realizzazione di un locale adibito a sterilizzatoio.
  4. Dismissione e rifacimento di n°1 locale bagno per l’utenza degli ammalati.
  5. Dismissione e rifacimento di n°1 locale bagno per l’utenza del personale sanitario.
  6. Dismissione e rifacimento di un cucinino per l’utenza del personale sanitario.
  7. Rifacimento di tutti gli impianti idrici dei servizi contrassegnati ai numeri 3, 4,5,6.
  8. Realizzazione di impianto idrico, ivi compresi gli scarichi delle acque reflue, nei locali adibiti ad ambulatorio.
  9. Ripristino della rete fognaria occlusa, relativamente ai servizi citati nei punti 3 e 4, con realizzazione di nuovi pozzetti d’ispezione.
  10. Realizzazione di n° tre finetre nei servizi citati nei punti 3 e 4.
  11. Installazione di tutti i pezzi sanitari, sia nei servizi igienici che negli ambulatori, ivi compresa la rubinetteria.
  12. Rifacimento di tutto l’impianto elettrico dell’ala ripristinata, con canalina e cavetto unipolare, ivi l’installazione di quadro elettrico di comando composto da interrruttore generale, interruttore salvavita, interruttore reparto luci (illuminazione), ed interruttore reparto prese.
  13. Installazione a tappeto di nuovi interruttori e prese.
  14. Installazione di nuove plafoniere a lampade fluorescenti.La realizzazione di quanto sopra esposto, è stata possibile anche per l’aiuto avuto da 5 persone del  luogo, che ci hanno coadiuvato nei lavori con solerzia e partecipazione.
    Intanto vi abbiamo descritto dettagliatamente tutto ciò che AGISCIPALERMO ONLUS ha realizzato, ma al nostro ritorno vedrete tutte le foto!!!
    Dobbiamo aggiungere inoltre che tutto è andato, grazie all’aiuto di nostro Signore, bene, non ci sono stati intoppi di nessun genere, solo un caldo afoso; effettivamente siamo un po stanchi per la fatica, ma contenti di aver portato avanti un grande progetto, al quale Noi di AgisciPalermo Onlus e i nostri Amici dell’AMI tenevamo tanto.
    ci tenevamo principalmente per tutti gli ammalati (di AIDS) che vi si recano per ricevere le cure necessarie, nel rispetto della loro dignità umana.
    Un saluto a voi tutti
    a presto Nino e Mario.”

    GRAZIE RAGAZZI!!! VI ASPETTIAMO A BRACCIA APERTE